SEI IN > VIVERE TERAMO > CRONACA
articolo

Sequestrati dalla Guardia di Finanza oltre 113.000 giocattoli pericolosi per la salute

1' di lettura
42

A seguito di specifici servizi disposti dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Teramo, i militari della Compagnia di Giulianova hanno individuato un commerciante all’ingrosso di Mosciano Sant’Angelo che riforniva diverse famose catene commerciali di giocattoli privi delle avvertenze in lingua italiana a tutela della salute dell’utilizzatore.

Nello specifico, nel corso delle attività sono stati sottoposti a sequestro amministrativo oltre 112.000 prodotti di vario genere, in particolare giocattoli che non riportavano la marcatura “CE” che, in attuazione della Direttiva europea sulla sicurezza dei giocattoli, viene apposta a seguito di specifici controlli di qualità sui prodotti.

Le fiamme gialle hanno poi ricostruito la filiera per individuare il fabbricante dei giocattoli, nella cui sede, sita in provincia di Napoli, sono stati sequestrati altri articoli della stessa specie. Contrastare la diffusione di prodotti non conformi, rispetto agli standard di sicurezza, per la Guardia di Finanza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.

Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereTeramo.


Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2023 alle 11:05 sul giornale del 31 maggio 2023 - 42 letture






qrcode