SEI IN > VIVERE TERAMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Al via i lavori del Contratto di quartiere Cona, il sindaco: "Restituita dignità all’intera area"

4' di lettura
22

Hanno preso il via nei giorni scorsi, con i primi interventi a Piano Solare e in via Bafile, i lavori del Contratto di quartiere Cona, destinati a cambiare radicalmente il volto di una vasta zona della città attraverso una riqualificazione complessiva che andrà a migliorare profondamente la vita dei residenti.

Lavori che sono stati aggiudicati alla Edicostruzioni Group Srl per un importo complessivo di 797.005 euro

Il progetto, che interessa le tre aree della Cona, Piano Solare e Fonte Baiano, dove i lavori verranno svolti contestualmente attraverso l’impiego di 3 squadre, ha infatti come obiettivo quello di una rigenerazione urbana che dia risposte alle esigenze di tutte le fasce d’età e in particolare di famiglie, bambini, anziani. E questo attraverso il recupero dell’identità del quartiere e un insieme sistematico di opere pubbliche che andranno a migliorare la vivibilità e la sicurezza degli spazi esistenti e a realizzare nuove attrezzature pubbliche a servizio del quartiere.

Diversi gli interventi previsti, distinti per le tre aree interessate, che saranno oggetto di una ricucitura urbana destinata a renderli un unico quartiere.

Per quanto riguarda Fonte Baiano sono previsti, in particolare, la realizzazione di un marciapiede, disposto sulla destra per chi sale, che andrà dall’incrocio con Piano Solare sino all’incrocio con via Francesco Tosti, la trasformazione della parte terminale di Via Fonte Baiano in un viale alberato con la posa di 55 alberi, la riqualificazione dei percorsi pedonali esistenti tramite la realizzazione di una nuova pavimentazione.

A Piano Solare gli interventi riguarderanno il completamento del marciapiede in via Felice Barnabei, la riqualificazione dei percorsi pedonali che vanno dalla zona di via Barnabei fino alla Cona, la riqualificazione dell’area verde con la piantumazione di nuovi alberi da frutto e una serie lavori destinati a consentire la socializzazione dei più piccoli, con la previsione di giochi per i bambini, oltre alla realizzazione di un camminamento protetto al quale accedere tramite la riqualificazione degli ingressi esistenti. È prevista, inoltre, anche l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione collegato a quello esistente, per rendere fruibili in sicurezza il parco ed il camminamento anche nelle ore serali, oltre che la realizzazione, lungo via Felice Barnabei, di una pista per l’educazione stradale destinata ai più piccoli affiancata da una area verde attrezzata dedicata agli adulti.

Per quanto riguarda infine l’area della Cona il progetto prevede la realizzazione di un marciapiede lungo la via che sale verso la Chiesa nuova, la realizzazione di un collegamento pedonale tra la chiesa vecchia e la chiesa nuova, la riqualificazione e riconversione del vecchio tracciato della Statale 80, che collega da un punto di vista funzionale e visivo l’area pubblica antistante la chiesa, la chiesa e l’area verde attrezzata posta ad ovest della stessa, con la realizzazione anche di 8 postazioni palestra all’aperto a cui si aggiunge un percorso attrezzato e di un campo per il gioco delle bocce. Sarà inoltre messa in sicurezza via Andrea Bafile, mediante la realizzazione di due diversi interventi di consolidamento, e saranno messi in campo tutta una serie di lavori finalizzati a migliorare gli spazi di sosta e di manovra degli autobus a servizio della scuola “Carlo Forti” tramite la riprogettazione dell’area adiacente la Statale 80 e antistante l’ingresso della scuola dell’infanzia, con la creazione di uno spazio idoneo alla sosta degli autobus.

“Arriva finalmente a compimento un percorso straordinario, che ha visto innanzitutto il recupero dei fondi destinati al Contratto di quartiere, che l’inerzia della precedente amministrazione aveva messo a rischio – commenta il Sindaco Gianguido D’Alberto – e che ci consentirà di realizzare un fondamentale intervento di rigenerazione urbana in uno dei quartieri più importanti della città, con una ricucitura di tre aree particolarmente popolose quali la Cona, Piano Solare e Fonte Baiano. Questo progetto, che oggi diventa realtà, è l’ennesima conferma del grandissimo lavoro svolto da questa amministrazione, che in cinque anni è riuscita a colmare i ritardi accumulati da chi ci aveva preceduti, recuperare e intercettare ingenti risorse e realizzare e progettare tutti quei lavori che andranno a ridisegnare il volto della città per i prossimi cinquant’anni. Un ringraziamento particolare va al comitato di quartiere, con il quale abbiamo condiviso tutto l’iter progettuale restituendo dignità all’intera area”.

Soddisfazione viene espressa anche dal Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari.

“Il Contratto di quartiere Cona rappresenta l’ennesimo esempio di uno di quegli interventi per i quali rischiavamo di perdere i finanziamenti a causa dei ritardi della passata amministrazione e rispetto al quale, caparbiamente, siamo riusciti a salvare i fondi – dichiara Cavallari – ma non solo. Perché quello che distingue questo intervento è anche la totale condivisione con il comitato di quartiere, a dimostrazione di un’attività partecipativa e democratica, che parte dal basso. Possiamo dire che con il Contratto di quartiere i cittadini sono stati artefici, insieme all’Amministrazione, del futuro di questa importantissima area del territorio”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2023 alle 10:08 sul giornale del 10 marzo 2023 - 22 letture






qrcode