Il saluto del Sindaco D’Alberto alla prima nata del 2021

2' di lettura 04/01/2021 - “Un segnale di speranza e una luce che accompagna l’inizio di questo 2021”, queste le parole con le quali il Sindaco Gianguido D’Alberto ha salutato sabato 2 gennaio, all’Ospedale di Teramo, Tea Iachini, venuta alla luce alle 5.31 del 1° Gennaio, prima nata nel nostro territorio del 2021. "

Il Sindaco, che ha portato il saluto e un piccolo dono alla nuova nata, era accompagnato dall’assessore ai Servizi Demografici Ilaria De Sanctis; con loro anche Stefano Alessiani, Presidente del CdA della Farmacia comunale.

“E’ un anno dal quale ci aspettiamo proprio che queste luci di speranza e fiducia –prosegue il Sindaco – possano espandersi e accompagnarci costantemente, perché i prossimi dodici mesi dovranno portarci alla liberazione dal virus”.

Tea è la secondogenita di Antonio Iachini e Luana Di Michele, di Notaresco. “Auguriamo a Tea – aggiunge D’Alberto - una vita meravigliosa per lei e per tutta la sua famiglia è a suo modo significativo che questo evento così bello avvenga nella stessa struttura nella quale prosegue la campagna vaccinale antiCovid, elemento fondamentale che caratterizzerà tutto questo anno”.

Al Sindaco fa eco l’assessore De Sanctis: “Il Covid non ferma la vita: un augurio a Tea e a tutti i piccoli nati in questi giorni, perché la nascita è sempre un’immagine bellissima, ora ancora più significativa perché testimonia come il Covid non riuscirà mai a bloccare la vita”.

“Il CDA della Farmacia comunale – afferma Stefano Alessiani - ha voluto anch’esso offrire un dono alla nuova nata, per dare un segnale al territorio. Insediato da pochi mesi, il CdA intende evidenziare sempre più la presenza della Farmacia comunale, in modo tale che si percepisca con concretezza l’operatività di un presidio sanitario così importante”.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2021 alle 15:34 sul giornale del 05 gennaio 2021 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, teramo, comune di teramo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHYa