Blitz antidroga tra Marche ed Abruzzo, arresti anche nel Teramano

polizia 24/01/2015 - Maxi operazione antidroga tra le province di Ascoli e Teramo. L'eroina proveniva dalla Campania e giungeva nelle Marche e nel vicino Abruzzo per le attività di spaccio.

Sono una ventina in tutto i destinatari di ordinanze di custodia cautelare in carcere, molti dei quali nordafricani residenti in zona.

Tra questi, però, risultano esserci anche una coppia di ascolani, Palma Domenico di 45 anni e Fioravanti Ilaria di 31, e una persona della provincia di Mosciano Sant'Angelo, Di Serafino Mauro, 49enne.

Le indagini sono partite dopo l'incendio di marzo 2014 dello chalet sambenedettese "Medusa": scavando a fondo sui tre extracomunitari considerati colpevoli del rogo, che la sera precedente erano stati cacciati dal locale perché considerati responsabili di spaccio all'interno, le forze dell'ordine sono arrivate a sgominare un'intera organizzazione criminale.

Alcuni degli indagati sono tutt'ora ricercati.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2015 alle 11:46 sul giornale del 26 gennaio 2015 - 456 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, rocco bellesi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aerr