Calcio: triangolare, il Teramo cede ai rigori al Pescara

04/08/2014 - Un Pescara decisamente in affanno, ancora lontanissimo da un livello di forma accettabile per i prossimi impegni in campionato e Coppa Italia, vince il triangolare di Teramo.

Il torneo, che oltre ai biancazzurri ha visto la partecipazione dei padroni di casa del Teramo e dei dilettanti del San Nicolò, ha evidenziato una squadra ancora in fase di rodaggio, apparsa spesso in difficoltà contro avversari di categoria inferiore.

Nel primo match da 45’, il Delfino si è imposto con uno striminzito 1-0 sul San Nicolò, grazie alla rete firmata da Pucino (8’). Baroni, che ha schierato anche i nuovi acquisti Pogba, Lazzari e Del Fabro, è parso molto contrariato in panchina, osservando i suoi andare spesso in difficoltà di fronte alle sortite offensive degli avversari.

Dopo l’agevole successo del Teramo contro il San Nicolò nella seconda gara (2-0), il Pescara si è ritrovato a contendere proprio ai padroni di casa il trofeo, nell’ultimo match del triangolare. Mister Baroni, di fronte ai più quotati avversari ha quindi deciso di rivoluzionare la squadra, lanciando, tra gli altri, anche il discusso Bjarnason e il redivivo Nielsen a centrocampo. In attacco, biancazzurri schierati a 3 punte con gli innesti di Cutolo, Caprari e Riccardo Maniero, dato in gran forma.

Ed è stato proprio il bomber napoletano a sbloccare il risultato al 19’, grazie ad una bella incornata su assist di Caprari. Digerito il pari di Bonaiuto (31’), Caprari ha riportato il Delfino in vantaggio dopo appena un minuto (32'). Il Teramo però ci crede e acciuffa il pari con Petrella quando l’arbitro è già pronto al triplice fischio (47’).

La rete in piena 'zona cesarini' gela il Pescara e rinvia ai calci di rigore l’assegnazione del triangolare. Dal dischetto però i padroni di casa si mostrano decisamente imprecisi, fallendo per due volte con Lulli e lo stesso Petrella. Alla fine quindi fa festa il Pescara, con il rigore decisivo trasformato da Nielsen.

A fine gara però l’entusiasmo è molto contenuto: in attesa del match con l'Albinoleffe per l'esordio in Coppa Italia, per quel che si è visto in campo questo Pescara è ancora lontano da una condizione accettabile, e a poche settimane dall’inizio del campionato la strada pare decisamente in salita.


Prima gara

PESCARA - SAN NICOLÒ 1-0
Pescara: (4-3-3) Aresti, Cosic, Boldor, Del Fabro, Pucino (41' Di Sabatino) Mancini, Dettori, Lazzari; Politano, Pogba, Melchiorri. All. Baroni
San Nicolò: (4-4-2) Digifico, D'orazio, Micolucci, Natale, Mozzoni; Chiacchiarelli, Petroni, Stivaletta, Iaboni; Tarquini, Paris. All. Epifani

Arbitro: Daniele De Remigis di Teramo
reti: 8' Pucino

Non disponibili: Sowe ha rimediato una contusione sulla tibia sinistra; Appelt risentimento muscolare quadricipite sinistro; Scrugli virus intestinale; Da Silva, effettuata risonanza alla caviglia sinistra: trauma I/II grado e stop per altri sette giorni.

Seconda gara

SAN NICOLÒ - TERAMO 0-2 (27' Fiore, 48' Donnarumma)

Terza gara

TERAMO - PESCARA 2-2 (3-6 dcr)
Teramo: (4-2-3-1) Narduzzo, Scipioni, Diakite, Perrotta, Masullo; Lulli, Cenciarelli (27' Di Paolantonio); Petrella, Lapadula, Bonaiuto; Donnarumma (37' D'Egidio). All. Vivarini
Pescara: (4-3-3) Fiorillo, Cosic, Pesoli (13' Del Fabro), Zuparic, Pucino; Nielsen, Selasi, Bjarnason, Cutolo, Maniero, Caprari. All. Baroni

arbitro: De Remigis di Teramo
Reti: 19' Maniero, 31' Bonaiuto, 32' Caprari, 47' Petrella
Rigori: Cutolo (3-2), Petrella (3-2), Maniero (4-2), Lulli (4-2), Caprari (5-2), Di Paolantonio (5-3), Nielsen (6-3)
Note: ammonito Selasi





Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2014 alle 17:54 sul giornale del 05 agosto 2014 - 456 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, pescara, novara, juventus, cagliari, teramo, chievo, teramo calcio, Zeman, zdenek zeman, calciomercato, vivere pescara, pescara calcio, daniele sebastiani, riccardo maniero, articolo, Bjarnason, marco capuano, pogba, mathias pogba, paul pogba, flavio lazzari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8a3