Sant'Omero: dalla Regione 500 mila euro per S. Maria a Vico

23/05/2014 - É stata deliberata, alcuni giorni fa, dalla Giunta Regionale, l'attribuzione dei fondi POR FSC 2007-2013, che prevede l'assegnazione dell'importo di 500mila euro, al Comune, per la realizzazione delle opere di recupero, sistemazione e valorizzazione del complesso monumentale di Santa Maria a Vico.

A darne notizia è il Sindaco di Sant'Omero Alberto Pompizi assieme all'Amministrazione Comunale.

«Il fondo sarà destinato al recupero dell'area, in modo particolare, al completamento dei lavori di ristrutturazione del fabbricato adiacente l'antica chiesa di Santa Maria a Vico. L'immobile, che già in passato aveva ricevuto fondi per l'esecuzione dei lavori di adeguamento e consolidamento strutturale, potrà, così, essere interamente recuperato e destinato alla realizzazione dell'Istituto d'Arte Romanica Abruzzese», spiega il Sindaco Alberto Pompizi, « un progetto storico/culturale molto importante e ambizioso, non solo per Sant'Omero, ma per l'intera Regione Abruzzo. Assieme ai lavori di realizzazione del sagrato della chiesa, che l'Amministrazione Comunale, di concerto con la Soprintendenza per i Beni Architettonici, ha avviato da pochi mesi, la ristrutturazione del fabbricato, permetterà al sito di Santa Maria a Vico, di diventare un importantissimo polo di studio e ricerca sull'arte romanica abruzzese".

"Inoltre,», continua il Sindaco, «il recupero del complesso, permetterà di incrementare e migliorare l'accoglienza turistica del territorio, con notevoli benefici per l'intera comunità. Il raggiungimento di questo obiettivo è stato possibile anche grazie all'Assessore Regionale Mauro Di Dalmazio, al quale vanno i nostri ringraziamenti, che ha riconosciuto l'importanza di questo progetto».


da Comune di Sant'Omero
www.comune.santomero.te.it

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2014 alle 16:57 sul giornale del 23 maggio 2014 - 404 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune, Abruzzo, teramo, sant'omero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4JJ